QUANTISTICA , NUCLEONE e NUCLEOTONE,

Quando Bohr teorizzò l’esistenza del nucleone, cominciò a dare all’atomo un’immagine abbastanza chiara del suo interno. Tuttavia per dare all’elettrone una distanza teoricamente accettabile (che evitasse cioè l’attrazione del protone) s’inventò i salti di energia secondo l’equazione d’onda di Schrodinger, si sà che un’equazione si aggiusta poi con una costante. Nel caso però di atomi a numeri atomici superiori sia le costanti che le equazioni vanno continuamente aggiustate. Bisogna a questo punto dire che quando le costanti non sono continuamente costanti, qualcosa non quadra e si deve ipotizzare che le strutture dei diversi atomi non sono uguali. Si osserva per esempio che a numeri atomici proporzionali non segue un peso proporzionale, cioè sembra quasi che gli elettroni più lontani dal centro abbiano una massa via via più grande. E se invece (ad un aumento degli elettroni) ci fossero protoni  o neutroni con massa più grande?

Per esperienza scientifica sappiamo che gli elettroni hanno massa uguale non possiamo dire la stessa cosa con i protoni, perchè la loro massa viene misurata dagli acceleratori, quindi da una somma di energia che in parte si crea ed in parte si distrugge.

Provate ora ad immaginare che nella fucina solare, a pressioni enormi sassolini di massa diversa s’intrufolano al centro di bolle quantiche tutte uguali perchè queste fanno parte, ma soprattutto sono l’universo.

Questi sassolini hanno massa molto grande (un terzo circa dell’atomo finale) ma occupa uno spazio piccolissimo che stà al centro del nucleone. Questo spiegherebbe poi la disposizione spaziale dei protoni e neutroni, nella sfera quantica in una forma geodetica molto stabile.

Penso che questa massa sia determinante per le caratteristiche future degli atomi, é soprattutto compressa e freddissima. Questa massa ha un ruolo importante nelle reazioni nucleari. Con la fissione si spezza e con la fusione nucleare si somma, per sommarsi e disporsi nel nucleotone simmetricamente vuol dire che  questa massa é particolarmente plasmabile e magnetica, ma se si dispone in forma conica o in una forma poliedrica a quattro lati (per gravità) allora diventa un’insieme di brodo elettromagnetico massivo. Forse antimateria. Se prendiamo per esempio l’idrogeno che ha solo un protone e un elettrone sul primo quanto, sembra un atomo anomalo perchè non può esserte stabile se posizionato nel nucleone, ma sarebbe molto stabile se posizionato nel nucleotone perchè in equilibrio rotazionale come opposto elettrico all’elettrone.  Nella bomba a fusione i due atomi di idrogeno formano l’Elio e l’equilibrio di massa si stabilizza con due protoni due neutroni e due elettroni. Sembra quasi che l’idrogeno fa quello che gli pare, usa la sua massa, la fonde su se stessa la triplica e trasforma due masse protoniche in neutroni e mette a posto la matematica equivalente.

Penso che l’idrogeno sia l’elemento nominale per trasformare la materia a piacimento esattamente come ho già detto per il sole e tutte le stelle. Con l’idrogeno in futuro si potranno creare atomi tipo oro, platino, o atomi rari. A quel punto questi elementi non saranno più preziosi e l’economia mondiale che abbiamo costruito su questi valori dovranno inventarsi altri sistemi. Mentre invece gli atomi ci daranno energie senza fine e con la famosa fusione fredda si apriranno nuove frontiere. L’idrogeno può essere dunque addizionato a qualsiasi elemento atomico e generare energia pulita perchè la sua massa protonica sta a centro del nucleotone e appena si addiziona ad altri elementi si libera lo spazio nucleotonico (dell’idrogeno) che si somma allo spazio circostante per cui applicando depressione si può accelerare la reazione.

 

401 visualizzazioni totali, nessuna visualizzazione di oggi

democrazia economica relativa

I sistemi economici mondiali, non sono attuabili perchè ogni zona del mondo ha le sue risorse e le sue culture. Ogni stato ha le sue leggi, ogni fabbrica ha le sue regole, ogni azienda ha i suoi guadagni. Allora perchè un operaio deve forzatamente prendere un minimo di stipendio ed un impiegato di un sistema anche statale tipo RAI  o Manager statali o anche Manager privati devono guadagnare venti ed anche trenta volte di più. Un Manager più bravo di un altro, a capo di un’azienda, non  porta un vantaggio all’economia del paese, ma provoca un annientamento di altre aziende e disoccupazione di altri operai. E’ giusto però che un manager porti l’azienda ad un livello economico superiore. Deve essere premiata la bravura, la fiducia.

Nel caso di aziende private che adottano questo sistema di profitto, é pressochè trascurabile perchè aziende dello stesso settore non fanno altro che promuovere vari marchi e quindi riequilibrare il sistema. Nel caso di aziende statali o parastatali o grosse s.p.a I manager muovono fili politici ed influenze elettorali ecco perchè chiedono parecchi soldi, non per la bravura  ma per le loro ” conoscenze” per spostare ordini e capitali, da una parte all’altra. e questo é sbagliato per l’economia , tutti sanno come vanno le cose ma tutti fanno finta di non sapere. Le leggi a tal proposito ci sono ma non vengono applicate fino a che qualche giudice di buona volontà non decide di vederci chiaro.

L’economia di un paese si normalizza attraverso sistemi di equilibrio e penalizzazione degli sprechi. Bersagli pubblicitari ossessionanti portano le aziende più piccole  anche se di qualità a perdite economiche. Sono proprio le piccole aziende a portare avanti l’economia di un paese, perchè il loro frutto non é influenzato da mode momentanee ma da esigenze di richieste di pubblico o altre aziende manifatturiere. Mi spiego meglio con un esempio: se in uno stagno buttiamo tanti piccoli sassi si creano soltanto tante increspature d’onda senza danni. Ma se buttiamo un sasso grande anche se con la stessa massa di quelli piccoli provocheremo un’onda capace di fare danni. Ogni nazione deve avere una base di aziende manufatturiere che siano l’immagine e il costume delle tradizioni, sono queste che danno un fondo di lavoro stabile, duraturo.  Se queste spariscono, le grandi aziende hanno il sopravvento e portano il paese o verso la dittatura o verso la svendita economica a vantaggio di altri paesi. In Italia per esempio ci si sta incamminando verso  un sistema economico basato sul gioco, sul turismo, sullo spettacolo,                          Italiano, schiavi della Francia o della Germania. L’italia si sta avviando verso un’economia  turistico- alberghiera. Certo l’Italia è bella e tutto il mondo dovrebbe scoprirla. Le fabbriche artigiane però fanno parte di questa realtà e non possono sparire, mentre si promuove una speculazione da parte dello stato sui giochi di azzardo, mentre molte famiglie vengono distrutte dalla debolezza di padri di famiglia che rincorrono facili guadagni o pensionati che ridanno indietro i soldi allo stato perchè non sanno come passare il tempo.

Sappiamo tutti che le probabilità di vincita al gioco in Italia sono per il settanta per cento a favore dello stato,  il gioco delle tre carte è più onesto dello stato salvo l’abilità del giocoliere ma in fondo ti dà la possibilità di vedere la carta e di scoprire la sua abilità.

Se pensiamo che in america a Las Vegas lo stato  si assicuria un 12/15  % di tasse. Sono pochi quelli che si rovinano e se lo fanno, altrimenti si annoierebbero; oppure perchè  hanno un lavoro con facili guadagni.

Ma cosa vogliono fare iiparlamentari italiani creare uno stato come Las Vegas?  L’Italia  è certamente un posto ideale al centro, fatemelo dire del mondo, ma sono gli italiani parlamentari che non sono bravi a preparare questo progetto, perchè lo faranno solo per arricchirsi. Quando questo avverrà io scapperò via. A noi Italiani resterà solo il lavoro più umile, servi di grandi aziende. Troveremo lavoro con assunzioni tipo prendere o lasciare. Cuochi, camerieri, baristi, portieri, bagnini, guide turistiche, tassisti, guardiani di tutte le istituzioni, servi di tutti i turisti del mondo. Attenzione questi mestieri non sono affatto umili oggi, perchè ogni imprenditore  offrirà un salario che si può o non si può accettare, perchè magari si può avere di più. Ma quando sarà un sistema globale a offrirtelo allora dovrai piegare la testa. E’ davvero strano questi argomenti sono di sinistra, eppure oggi è proprio la sinistra che stà progettando la chiusura delle aziende artigiane, a fare leggi per promuovere le bische e i giochi elettronici, vedi lotto super enalotto, la camorra ha inventato le scommesse sulle partite (ricortate il toto nero?) ed ora tutta l’europa e gli stati collusi fanno man bassa di tutto Perchè un semplice computer di media potenza può calcolare a monte,  in pochi secondi, quale risultato finale pagherebbe meno.   Quando Bennato scrisse quell’album su Pinocchio vedeva già trent’anni fa il mondo di oggi. Ricordate che il popolo italiano non è una razza pura, l’italia è stata conquistata nei secoli da eserciti avventurieri dove l’unico guadagno era la razzia e stupri a volontà per cui i nostri geni primordiali sono ricchi di valori a 360 gradi possiamo capire se vogliamo, le ragioni di tutte le culture che ci hanno dominato.

Organizziamoci per non farci conquistare e ripulire questa terra da sfruttatori, bisgazzieri, ladri e impositori di culture. Noi già siamo cultura.

371 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

STADI DI COMPRESSIONE della materia

 

TEORIA-DELLA-MASSA-FONDAMENTALE1

Stadio A)   Materia ultracompressa del Bing bang Il poliedro si trova in una figura in cui i quattro angoli arrivano quasi a toccarsi.

Stadio B)   Materia decompressa dopo lo scoppio non accesa. Il poliedro si trova in una posizione in cui i quattro angoli si sono allargati e si oppongono in equilibrio con l’universo e stabilito con questa dimensione, la dimensione primaria della massa. Massa tipica dei buchi neri.

Stadio C)   Aggregazione di massa con gravitazione limite all’auto accenzione. Materia che si trova ormai nel nucleo delle stelle e che si accende come carburante con piccole variazioni della temperatura vicina allo zero assoluto.

Stadio D)    Aggregazione di massa staccatasi dal nucleo della stella. Questa è ormai frantumata e ridotta in piccole particelle e racchiusa nel primo quanto nucleotonico. Forse è proprio questo il Bosone di Higgs.

Stadio E)   Aggregazione di massa cucinata dalla fusione nucleare della stella e legata ormai allo spazio. Questa massa forma i protoni e i neutroni.

Stadio F)   Questa massa ha un’aggregazione particolare è circa 1400 volte più piccola ed è negativa elettricamente. Staziona tutto intorno nei quanti dell’atomo e  forma l’elettrone.

Stadio G)   L’elettrone strofinato o iper eccitato comincia a perdere i pezzi. In parte esplode e trasforma la massa in energia elettromagnetica secondo la teoria di Einstein   E = mc2.

859 visualizzazioni totali, nessuna visualizzazione di oggi

MOTO PERPETUO

 

IL MOTO PERPETUO è stato e sarà sempre il sogno di molti ricercatori di energie. Tale obiettivo è stato utile negli anni addietro a stimolare ricercatori di ogni livello culturale e tecnologico. I campi indagati sono i più svariati, acqua, luce solare, campi magnetici, energie chimiche, geotermiche, eoliche, calamite, onde marine, maree, onde elettromagnetiche, vulcani, gas ecc. ecc.

Ma l’obiettivo principale è quello magnetico e gravitazionale perchè sembrerebbe veramente a costo zero. Si sfrutterebbero cioè la gravitazione terrestre e le forze magnetiche dei magneti sintetici e magari il campo magnetico terrestre.

Prima di addentrarci in argomenti prettamente ingannatori c’è da dire semplicemente una cosa, ogni energia per poter essere sfruttata deve avere un livello potenziale superiore.

UN MAGNETE per ridare la forza di spinta (positivo-positivo o negativo-negativo) deve essere caricato avvicinando con la stessa forza i due poli. Per cui la forza impiegata per avvicinare i poli sarebbe la stessa che il sistema ridarebbe. Poi per quanto riguarda le onde elettromagnetiche radio e televisive si potrebbero sfruttare ma solo per piccoli servizi di localizzazione elettronica. I campi elettromagnetici radio sono di natura oscillante quindi potenzialmente riceventi. Il campo magnetico terrestre invece è statico come i magneti sintetici.

IL CAMPO GRAVITAZIONALE? questo invece merita una certa attenzione e valutazione, da esso dipende l’enorme peso delle montagne, la pressione del mare nelle sue profondità, la pressione atmosferrica la gravitazione lunare e le maree.

 L’immagine di una ruota a moto perpetuo che spesso si vede girare nei siti, con braccetti magnetici che si muovono e che  ingannano  sprovveduti visitatori, fa vendere magneti ed altre robe. E’ uno spettacolo certo interessante e curioso ma ingannevole, perchè le inquadrature sono fatte ad arte per mascherare il trucco. Tuttavia c’è da dire che in teoria la cosa è fattibile, l’obiettivo sarebbe mascherare il campo magnetico o gravitazionale con qualcosa di impenetrabile a queste onde. Solo in questo modo si potrebbe avere una differenza di potenziale e quindi energia. Si potrebbe indebolire un lato magnetico dei magneti statori, in modo da favorire una differenza di potenziale e quindi una spinta continua del magnete rotore. Esiste l’effetto Meissner con superconduttori forse prima o poi questa benedetta gravitazione sarà battuta, ricordate però che col tempo i magneti decadranno. Se un giorno questo sarà possibile ogni casa avrà la sua energia continua. Non cantate vittoria lo stato si inventerà una tassa.

L’energia allora si auto crea? la risposta è no e poi ancora no. Il campo magnetico dello statore e del magnete mobile ha consumato massa e fatto decadere una parte degli atomi del magnete.

Ma allora perchè gli elettroni continuano a girare e non si stancano mai? ha giustamente detto qualcuno! I fisici allora che cosa fanno? si inventano le onde di probabilità! per non dire che l’elettrone si è perso chissà dove.

Secondo la teoria “Stella” l’elettrone è incamiciato nei quanti e vibra con l’universo e in compressione con l’atomo, respinge tutti gli altri elettroni in una specie di equilibrio spaziale. Nel mondo sub atomico gli elettroni, i neutroni e i protoni sono come tante piccole mine vaganti pronte a dare energia fotonica appena si strofinano. E’ questa la vita degli atomi, decadere, decadere e decadere anche se impiegano milioni di anni per perdere un protone. Per concludere per elevare una particella ad un livello potenziale superiore si deve sempre prendere energia da qualche parte. Le esplosioni nucleari per esempio non sono energie di livello superiore ma di livello inferiore cioè decadute e servite per elevare masse e particelle a livelli superiori. Alla fine l’universo ha ceduto energia.

Il moto perpetuo deve attingere energia da qualche parte, attaccarsi a qualcosa che si muove.

 

 

1,166 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

DISEGNI IPOTETICI DI MASSA

 

Gli articoli del blog sono descritti tenendo presente che i lettori abbiano già visualizzato i disegni inseriti negli articoli di base iniziali. Mi sono reso conto che questi vengono messi in secondo piano e non visualizzati. Perciò rimedio: I disegni che vedete appresso rappresentano il poliedro principale di massa che si unisce implodendo nelle varie particelle prima che si trasformi in energia. L’unione tra le varie particelle può essere di due tipi principali: a Disco (unione sui lati) e a Stella (unione sulle facce). Il primo tipo non si presenta legato nei 5 poliedri a meno che non consideriamo il poliedro dotato di forza elastica. In questo caso l’unione di venti poliedri elasticamente incollati rappresentano una piccola bomba energetica. L’unione di altri poliedri tutto attorno, le varie grandezze delle particelle che i fisici continuano a trovare negli acceleratori. L’assemblaggio delle varie forme iniziali possono dar luogo alle caratteristiche del protone del neutrone e dell’elettrone.

disegno teoria quantica tabella 2

propabili neutrini

FOTONE-CRIST3

 

Untitled-12

Questo disegno illustra le varie fasi della materia soggetta alla forte compressione degli universi. La massa come pixel individuale mano a mano che si agglomera con altri pixel aumenta la sua gravitazione e compattazione formando via via Elettroni, neutroni, protoni, bosoni, materia fredda del nucleo stellare, materia fredda dei buchi neri ed infine Materia del Big Bang.

Questo disegno illustra le varie fasi della materia soggetta alla forte compressione degli universi. La massa come pixel individuale mano a mano che si agglomera con altri pixel aumenta la sua gravitazione e compattazione formando via via Elettroni, neutroni, protoni, bosoni, materia fredda del nucleo stellare, materia fredda dei buchi neri ed infine Materia del Big Bang.

Qui sotto potete osservare la struttura massiva di una stella nella sua regolare emissione energetica di massa pura e formazione magmatica

stella1TEORIA-DELLA-MASSA-FONDAMENTALE1

In basso l’attrazione gravitazionale che agisce in maniera indiretta, le masse tendono a cadere su se stesse e sulle masse vicine cadendo verso il loro centro comune. Non lasciatevi ingannare dall’immagine perché questa caduta la dovete trasformare in tutti i versi possibili : sopra, sotto, di lato, trasversale insomma a direzione sferica.

 

 

ENERGIA gravitazionale

Vedete ora un icosaedro che sarebbe l’aggregazione primaria di massa, venti tetraedri incollati dalla gravitazione. Questa forma non ha tetraedri regolari di lato uguale. Soltando la superficie esterna appare regolare, mentre l’interno è compresso.

 

TEORIA-MASSA-FOND-3

 

Attrazione tra la luna e la terra. Dal disegno si vede come avviene l’attrazione delle maree (linee rosse). La scienza ufficiale dice che le maree opposte alla luna si producono a causa del movimento rotatorio della terra, se così fosse ci sarebbero trasferimenti continui di acqua e di pesci da un luogo all’altro della terra, con frizione sui fondali, e i pesci non avrebbero il senso di orientamento che invece hanno. Invece penso che le acque vengono schiacciate in modo perpendicolare nel senso direzionale  terra-luna, e dall’alto in basso con trasferimento di acqua solo superficiale. Questo esempio avvalora la mia teoria sull’attrazione gravitazionale, le forze non sono direzionali agli oggetti in essere ma perpendicolari alla loro direzione. Un elicottero si solleva da terra per la spinta delle pale e dell’aria ma è la massa delle pale moltiplicato per la velocità di rotazione che sostiene il peso dell’elicottero, altrimenti queste si spezzerebbero.

ENERGIA1

gravità terra luna

In senso figurato un grafico sulle varie fasi di compressione della materia. A partire dal centro dell’atomo la materia esiste in una fase di assemblaggio elettromagnetico, energia pura che tiene sotto costante controllo protoni, neutroni ed elettroni.

suddivisione dello spazio di massa

Il disegno a seguito illustra le interazioni tra il bosone e gli elettroni spaziati nei quanti.

disegno quanti

Questo disegno mostra in linea di massima la fuoriuscita del magma stellare, magma che formerà in futuro  un pianeta, sia esso grande che piccolo. La possibilità di vita sarà data dalla quantità di acqua che sarà capace di trattenere.

meccanismo espulsione pianeti

La figura di seguito invece mostra i cerchi quantici ed al centro, lo spazio quantico più potente: il nucleotone dove alberga la massa pura (sabbia del nucleo stellare). La grandezza di questa massa stabilisce la caratteristica dei futuri atomi. Nelle fissioni atomiche questa massa viene rotta, nelle fusioni nucleari invece si fonde con altre masse di altri atomi. L’idrogeno per esempio pur avendo un solo protone ed un solo elettrone ha sempre circa 12-13 quanti liberi da elettroni e non può averne perché  il bosone che lo caratterizza non potrebbe sostenere  le interazioni subatomiche.

atomo quantico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2,614 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

SIAMO FIGLI DELLE STELLE ?

Esaminiamo la vita dal punto di vista esterno alla terra, immaginiamo un universo che osserviamo ma non facciamo parte di nessun pianeta, immaginiamo di essere solo un essere pensante. Osserviamo questo universo immenso, miliardi e miliardi di stelle, credete che un Dio avrebbe dato la vita ad un solo pianeta?
Se i pianeti vitali sono distribuiti nell’arco temporale di circa 10 miliardi di anni, quante credete siano le stelle che conoscono la vita? Voi siete così egoisti da pensare che Dio avrebbe dato solo a noi la possibilità di visitare tutto l’universo? ed ammesso pure che noi fossimo i soli eletti ( be, siamo nettamente in ritardo sulla tabella di marcia per conquistare l’universo) e se noi invece fossimo quelli sbagliati, la cui natura è così cattiva (la nostra storia lo dimostra) che i sistemi planetari universali hanno deciso migliaia e migliaia di anni fa di fare della  terra una prigione? In fondo sulla terra si trovano una moltitudine di razze, ciò mi fa sospettare che  nella notte dei tempi ci hanno portato quì a gruppetti e ci hanno isolati   perchè eravamo anime violente.

Di tutte le razze stellari noi siamo l’insieme di tutte? ecco perchè ci sono sempre avvistamenti, ecco perchè non ci contattano, soltanto, ci controllano.
Ci danno la speranza, un giorno spero non lontano si riveleranno.

Certo noi abbiamo dimenticato la nostra storia millenaria ma è propabile che i primi anni siamo stati continuamente seguiti, le storie raccontate nella bibbia hanno radici e racconti di un Dio un pò troppo vicino agli umani, tanto da farmi sospettare che Dio parlava da un’astronave. (di carri di fuoco è seminata la storia antica).

Insomma io vedo questi nostri fratelli extraterrestri impegnati continuamente a portarci sulla strada del bene ma aimè non sono tanto bravi, oppure hanno sbagliato tutto, non hanno capito che l’anima si corregge solo attraverso la sofferenza. Le regole della matematica parlano chiaro meno per meno uguale più. Cioè: Se si usano punizioni ai cattivi si ottiene una correzione se invece si usano punizioni a chi è buono si ottiene ancora violenza (ovvero meno per più uguale meno). Non voglio dilungarmi l’algebra l’abbiamo studiata un po tutti.

I nostri fratelli stellari allora, ci hanno abbandonato, si sono rotti di noi siamo casi disperati. La voglia di conquistare è ancora quella di milioni di anni fa.abandoned car

 

2,322 visualizzazioni totali, nessuna visualizzazione di oggi

NASCITA E FORMAZIONE DEI PIANETI-NUCLEO FREDDO DELLE STELLE

Un argomento purtroppo difficile da dimostrare e difficile da teorizzare, ci provo comunque a convincere qualcuno che mi ha attaccato su questo argomento.
Le stelle quelle che osserviamo nell’universo, sono corpi che per la loro grandezza di massa critica si sono disposti nello spazio a bassa gravitazione per cui la massa tende ad espandersi liberando energia luminosa. Secondo la teoria di Heinstein. Mentre una buona parte di corpi celesti non hanno, nell’esplosione del big-bang, raggiunto la massa critica di cui prima. Per cui queste stelle in realtà sono oscure.

La loro massa supera di gran lunga quella di una normale stella. Gli astrofisici chiamano questi corpi buchi neri, io li considero corpi che non hanno avuto la possibilità di accendersi perchè la gravitazione superficiale supera quella di compressione universale per cui la massa latente implode sempre sul suo centro.

Ma parliamo ora delle stelle che si sono auto accese. Appena dopo il big bang le masse sono state proiettate in tutte le direzioni, quelle piccole si sono accese quelle grandi sono rimaste buchi neri. Le stelle accesesi da circa 14 miliardi di anni producono elementi chimici per fusione nucleare e in tutti questi anni hanno formato svariati pianeti, parlo di tutte le stelle o quasi perchè solo quelle che hanno rotazione su se stesse hanno la possibilità di espellere pianeti. Quelle che non hanno rotazione quando accumulano magma esplodono producendo asteroidi che vengono seminati nel cosmo e fuori dal sistema stellare stesso. Oggi infatti cominciano ad essere osservati pianeti exstra solari, il telescopio spaziale Hubble ha già osservato qualche pianetino nello stadio di raffreddamento nel sistema stellare di Orion, gli astrofisici parlano di polveri di gas che si condensano, mere assurdità che non spiegano niente. Si può affermare invece che la produzione di un pianeta avviene ogni 300 milioni o seicento milioni di anni.

meccanismo espulsione pianeti

Per cui l’articolo “le stelle sono sempre incinte” non è fantasia, non è una baggianata. L’universo è pieno di vita credetemi.

il magma fuoriuscito si è tirato appresso  una piccola coda di magma e mettendosi in orbita attorno al sole secondo la velocità di espulsione e secondo il volume di massa, si è raffreddato nel tempo. La seconda parte di magma ovvero la coda diventa invece la luna. Se avete la pazienza e con un poò di fantasia immaginate questa scia di fuoco che fuoriesce dal sole forma nello spazio due palle di fuoco che si raffreddano, quella più piccola la luna attratta dalla massa più grande vi si avvinchia quasi per non perdersi nello spazio e con movimenti flessuosi originati dalla stessa energia vi si mette in orbita e guarda caso mostrando sempre la stessa faccia ciò rinforza la stessa teoria della nascita dal sole.

Tutti i pianeti poi si trovano sullo stesso piano dell’eclittica del sole. Se i pianeti si fossero formati da polveri, asteroidi,  comete e quant’altro,allora i pianeti si sarebbero trovati su eclittiche diverse perchè le stelle di tutta la via lattea sono dislocate a 360 gradi sferici. La nascita della vita invece col supporto dell’acqua a condizioni di temperatura ottimali può essere continuamente regalata dal sole. Nella cromosfera solare vengono assemblati continuamente idrogeno, ossigeno, azoto, carbonio che sono proiettati nello spazio continuamente e come nebbie vengono trattenute dai pianeti.

 

 

2,280 visualizzazioni totali, nessuna visualizzazione di oggi

LE STELLE SONO SEMPRE INCINTE

Il titolo di questo articolo può apparire stupido, in realtà ogni stella inclusa il sole produce atomi e quindi magma. Dal tempo del big bang le stelle generano pianeti allontanandosi dallo scoppio iniziale, producono atomi in maniera caotica, dal più elementare al plutonio. Il motivo per cui nessuno
ha pensato a questa semplice teoria è perchè si ipotizza che al centro del sole ci sono temperature talmente elevate che protoni elettroni e neutroni potrebbero esistere solo in una forma di brodo energetico. Ci si dimentica che il sole e le stelle in generale hanno nuclei di massa elevatissima e la gravitazione è talmente elevata da spegnere la luce in modo inversamente proporzionale alla sua distanza dal centro. Questo centro poi è circa 2 milioni di km una distanza dunque che può permettere l’abbassamento delle temperature. Quindi con temperature da duemila a trentamila gradi centigrati è possibile partorire una certa quantità di magma fuso ogni (la spariamo) miliardo di anni, nove pianeti uguale nove miliardi di anni.
L’espulsione avviene a causa della rotazione di ogni stella e poi questa teoria è dimostrata dal fatto che quasi tutti i pianeti si trovano sullo stesso piano dell’eclittica di rotazione dei pianeti intorno al sole, naturalmente ci sono piccole differenze mi sembra di ricordare intorno a 15°. La grandezza del pianeta è proporzionale alla stabilità del sincronismo dell’anello magmatico.
Non ci dimentichiamo che il sole ha una massa circa trecentomila volte più grande del pianeta terra. Ci sono stelle che non avendo rotazione accumulano magma in quantità esagerata affogando il nucleo, allora esplodono, esplodendo generano asteroidi, pianetini di ghiaccio (comete) che per le forti spinte provocano rotazioni di rivoluzione di molti anni. Quel che rimane della stella esplodendo (in parte) a volte acquista rotazione e la stella diventa normale e comincia a produrre pianeti.
Gli atomi più leggeri stratificano nelle sezioni alte verso la cromosfera, le esplosioni che spesso osserviamo sono espulsioni di gas di ossigeno che legandosi all’idrogeno della fascia solare si allontana formando molecole di acqua e ghiaccio, che poi cedono ai pianeti predisposti alla vita.

2,437 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

UNIFICAZIONE DELLE QUATTRO FORZE DELLA FISICA

Tutta la teoria del doppio dipolo quì di seguito descritta si basa su due forze primarie, quella di compressione degli universi confinanti e quella gravitazionale di massa del nostro universo. Il poliedro a doppio dipolo gioca un ruolo importante nella creazione della massa, sia esso derivato da stringhe geometriche che da dipoli elettrici che poi sfociano in campi magnetici.

A) forza di compressione degli universi adiacenti.  B) Forza gravitazionale di massa

C) Forza elettrica dipolare poliedrica.  D) Forza magnetica dipolare poliedrica.

La forza A crea i quanti orbitali degli elettroni del nucleone e del nucleotone.

La forza B crea  i vari stadi di occupazione spaziale della materia, influenzata dallo spazio quantico generato dalla compressione degli universi.

Le forze C e D  che sempre perpenticolari fra loro, vengono assemblate in un gioco di incastri e assemblaggi, dalla forza gravitazionale che agisce in una sola direzione quella verso il suo stesso centro, verso l’implosione.  Ma l’infinitamente piccolo in realtà ha un limite rappresentato da fibrette o bastoncini polari che si intrecciano creando poliedri  piccoli (alta compressione) e grandi (bassa compressione).

Big Bang = alta compressione. Buchi neri, centri stellari e nucleotone = media compressione. Protoni Neutroni ed Elettroni = Bassa compressione.

2,339 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Massa e Curvatura spaziale

Secondo Einstein la massa fa curvare lo spazio ed ogni particella tende ad unirsi ad altre particelle come se poggiassero su di una rete invisibile creando dei buchi entro i quali le masse cadono, questa sarebbe la semplice spiegazione dell’attrazione gravitazionale e la stabilizzazione delle orbite dei pianeti. Sempre secondo la fisica ufficiale lo spazio é tendenzialmente piatto, mentre la massa tende a curvarlo e a fargli assumere una tridimensionalità. Poi legandosi al tempo forma  la quarta dimensione. Questa teoria é assurda per il semplice fatto che la massa curva una superfice piatta e dell’altro spazio non se ne tiene conto. Troppo difficile anche comprenderne il concetto. Lo stesso Heinstein diceva che un concetto se non può essere compreso da un bambino allora non può essere vero. Io non lo capisco da grande figuriamoci un bambino.

Questa curvatura si può sperimentare e provoca nel corpo umano e nel cervello uno stato di insonnia che a lungo andare porta a nevrosi. La scoperta è stata possibile perchè il lavoro mi portava spesso a dormire in alberghi diversi, luoghi diversi stanze diverse.

La forma delle stanze gioca un ruolo relativo, l’orientamento magnetico pure ma la cosa più importante è stato notare che è rilevante lo spessore dei muri e la densità della massa. La parete che stà dalla parte della testa non deve essere umida ne avere una densità superiore a quella di un muro divisorio, di forati in cotto e relativo intonaco altrimenti si dorme poco. Se comunque vi girate e dormite con la testa al centro della stanza dormirete tranquilli, riposando a meraviglia. Vi sentirete più allegri al limite dell’incoscienza e affronterete il lavoro con più serenità provate e mi darete ragione. La spiegazione è che i muri spessi esercitano un’azione restringente sulle onde cerebrali che non potendo decodificare i problemi biologici del corpo umano subiscono un’impennata reattiva accelerando i battiti cardiaci.

universi adiacenti

2,214 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi