FUSIONE FREDDA parte 2

Questa seconda parte e’ quella più importante perchè rende fattibile un riscaldamento con un semplice termosifone.

La minima corrente utile sembra essere di 120 Volt ed almeno 2 amper per 220 watt di potenza per ottenere almeno 7-8 gradi su 5 minuti di tempo. E’ già un buon riscaldamento. 100volt di corrente sono comunque pericolosi bisogna usare un bagno maria per isolare la corrente e relativa perdita di rendimento. Dunque bisogna usare una corrente alternata bassa fino 24 Volt. Bingo con otto amper di intensità si arriva a 170 watt di potenza ma aimè la forza elettrica di 24 volt non ce la fà a riscaldare l’acqua che sale appena di 2 gradi ogni 5 minuti.

A questo punto si fa ricorso al catalizzatore la scoperta per eccellenza di tutta questa storia, ormai depositata che rivelerò nella terza parte, passate parola così potrete costruire i vostri prototipi di termosifoni casalinghi. Voglio però una visibilità di almeno 200 visioni e poi scriverò la terza parte.

113 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

Commenti chiusi.