CREAZIONE DELLA MATERIA

suddivisione dello spazio di massaNon ci può essere una teoria che spieghi appieno la creazione della materia, la teoria di Heinstein sulla trasformazione della massa in energia si può anche capire senza comprenderne il meccanismo. Ma la creazione dal nulla é un altra cosa, un granellino di materia può anche dare inizio ad una specie di copia fermentativa. Chi ha creato un granellino può anche creare milioni di granellini ma se così fosse ogni legge della fisica é pura illusione perchè ci sarà sempre un Dio a rimettere in ordine gli universi. Una stella si sta spegnendo e c’é un pianeta Terra in pericolo?  Dio provvederà a rigenerare il Sole e tutto torna a posto. Un essere superiore non vuole dominare, non vuole continuamente, mettere a posto le cose, non vuole  continuamente sentirsi un intruso. Le leggi della fisica sono alla base delle leggi spirituali, e le leggi che un Creatore ha dato all’uomo può dare la forza di muovere la materia. Se lo spirito è l’essenza, l’evolzione di miliardi di anni dal primo Big Bang allora sarà esso veicolo di evoluzione e guarigioni.

Dio invita a pregare ma in realtà dà all’uomo la possibilità di attingere alla fonte di energie spirituali create a sua volta dalla preghiera e dai sacrifici di santi ma anche di esseri semplici che accettano sofferenze senza nulla chiedere. Certamente la spiritualità dell’uomo non ha creato gli universi.

Ci deve essere qualcosa che sfugge, ma che con gli acceleratori sembra essere possibile, alcune particelle nei fasci di scontro protonici si autocreano a spese delle energie prodotte dal sistema. Se l’energia di tutto un universo è nata da un primo universo allora Dio ha creato di botto questo primo campo energetico. Se invece ha creata una sola particella con una legge di moltiplicazione automatica di massa, allora é da un’infinità di tempo che aspetta la nascita dell’uomo. Questo é il grande mistero. Propongo invece una terza soluzione la più logica.

All’inizio dei tempi nel grande vuoto assoluto le particelle di massa si moltiplicano a ritmo velocissimo, e producendo all’istante energia luminosa, comprimono i multiuniversi,  rallentando il ritmo in modo inversamente proporzionale al volume dell’infinito. Si ottiene così una multicompressione e la nascita di tanti Big Bang, da allora gli universi si spengono e si riaccendono.  Attenti: se si produce artificalmente un vuoto assoluto, qualsiasi particella può essere creata e usata come generatore di energia.  …………………tanto per dire.

981 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

LE TEORIE DERIVATE Del Blog

Con l’accettazione del poliedro a doppio dipolo, vengono fuori tutte le condizioni logiche della dinamica di massa. Le descrizioni vengono elencate sotto forma di titoli che potete trovare nell’interno.

A)  Tutte le particelle implodono su se stesse e sulle particelle vicine.

B)  La massa a seconda della sua grandezza tende a sottrarre energia e quindi calore.

C)  Il tempo non è una grandezza fisica. Il tempo è soltanto la ricostruzione di uno spostamento di massa nello spazio a cui una mente intellettiva può dare un valore.

D)  La velocità della luce è facilmente superabile da qualsiasi massa, bisogna solo trovare il sistema di spingere la massa con campi gravitazionali.

E)  Tutte le stelle producono pianeti,  se la loro rotazione è veloce creeranno asteroidi o piccole lune, se la rotazione è lenta come il nostro sole allora creano pianeti, se la rotazione è molto lenta tendono sempre ad esplodere ( piccole esplosioni di fuoriuscita di magma stellare) che creeranno sempre asteroidi.

F)  Il centro di qualsiasi elemento chimico ha una camera nucleotonica dove risiede massa pura (forse bosonica) questa alimenta energeticamente il substrato atomico.

G)  Il motivo per cui gli extraterrestri ci osservano e non si rivelano, può essere molto semplice. Sulla terra migliaia e migliaia di anni fa sono stati deportati tanti delinquenti interstellari la cui anima era dura a raddrizzarsi, la terra diventava così un luogo di espiazione allo stato brado. Razze diverse in luoghi diversi che dovevano comunque vivere lavorando col sudore della fronte.

H)  La grandezza spaziale di ogni atomo è in equilibrio quantico, gravitazionale, implodente e sotto il dominio della compressione universale.

I)  Le forze gravitazionali di due masse qualunque sia la loro grandezza agiscono, agiscono in modo perpenticolare alla loro direzione e secondo la curvatura spaziale di Einstein.

L) La curvatura spaziale di Eistein é notoriamente bidimensionale, la massa la costringe a tre dimensioni ed il tempo ne occupa una quarta falsando lo spazio e creando vie potenziali per le stelle. Tutto ciò é alquando fantasioso e difficile da concepire. Per dirla come diceva Einstein se questo concetto non lo capisce un bambino allora non può essere vero.

 

761 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

BOSONE, MASSA, ANTIMATERIA

DISEGNI DEI PIXEL DI MATERIA

Ho paura che si fa una grande confusione tra massa pura, bosone e antimateria. La teoria che descrivo in tutti i miei articoli  è molto semplice esiste massa pura al centro di ogni atomo che conosciamo. Questa massa pura, ha diverse grandezze ed ogni grandezza costruisce intorno un  elemento chimico, a partire dall’idrogeno fino all’uranio e quelli che vengono dopo radioattivi. L’antimateria è pure essa massa pura ed  anche il Bosone.

Si fa confusione perché questa benedetta  materia  pura è  nascosta al centro di ogni atomo, che chiamo nucleotone. Questa massa  è assemblata in modo del tutto particolare, può liberare campi luminosi, campi elettromagnetici e campi gravitazionali ed in queste tre forme nutre e rigenera protoni, neutroni ed elettroni.

Nelle ricerche che si fanno con gli acceleratori, i fisici misurano le energie liberate fotografano cioè scie di luce nelle camere a bolle e sono positive o negative in base alla loro curvatura. Ma tutte queste energie provengono dal nucleotone che sta al centro di ogni atomo ed al cui interno c’è la massa pura. Suppongo che questa massa pura sia il famoso Bosone, punto. Quando il bosone per le continue reazioni chimiche naturali si svuota di energia fa decadere l’atomo nell’elemento chimico inferiore. I chimici o gli alchimisti di una volta la chiamano trasmutazione. Le trasmutazioni alla fine producono sempre gli elementi chimici più piccoli che difficilmente si trovano in forma stabile all’interno di una stella. Nel sole gli elementi chimici vanno in fusione atomica mentre nei pianeti attivi decadono con trasmutazione cedendo energia vitale.

Vorrei intanto ricordare che la camera nucleotonica è l’unica che può spiegare la stabilità dei protoni e dei neutroni nel nucleone. Le disposizioni in questo caso sono in forma sferica e alternata con i neutroni. Solo così si spiega la stabilità nucleonica di tutti quei protoni e neutroni. Aiutatevi a capire l’argomento avendo sempre presente l’assemblaggio poliedrico della massa particellare. Il poliedro se osservate bene i disegni si può assemblare nelle stelle in tre diverse forme fondamentali e variegate particelle incomplete che i fisici descrivono continuamente, e  sono migliaia.

suddivisione dello spazio di massa

872 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi